Rita Stutz alla sua personale con gli scultori Crisostomi e Fagiolo